Herschel Infrarossi CASI-STUDIO Riscaldamento del patio di Student Bar

Riscaldamento del patio di Student Bar

Soluzione di riscaldamento esterno richiesta per il patio del bar degli studenti all'Università di Durham

"I riscaldatori Herschel si sono dimostrati preziosi per consentire ai nostri studenti di incontrarsi all'aperto anche con il tempo più freddo".

Sfondo

Si stava cercando una soluzione di riscaldamento esterno per un patio del bar degli studenti all’Università di Durham. I requisiti erano per una soluzione di riscaldamento potente ed elegante che avrebbe reso l’area utilizzabile e attraente per gli studenti, in termini di calore e anche di estetica. L’università voleva fornire uno spazio caldo all’aperto che permettesse agli studenti di continuare a incontrarsi socialmente, all’interno delle restrizioni imposte dalla pandemia di Covid-19.

Soluzione

Il team ha specificato i riscaldatori Herschel Miami per lo spazio esterno della Durham University. I riscaldatori Miami Black sono un potente 2kW, una soluzione di riscaldamento per esterni a basso abbagliamento e sono disponibili sia in una finitura nera che bianca, con riflettori a specchio. I riscaldatori Miami possono essere montati a parete o a soffitto, così come su ombrelloni. Le superfici di montaggio erano limitate all’interno delle ampie sedute esterne dell’università e quindi il team Herschel ha lavorato a stretto contatto con il cliente per esaminare le possibilità che avrebbero funzionato nello spazio. Il cliente ha optato per dei meccanismi montati su misura che ha acquistato in seguito alle raccomandazioni del team di specifiche Herschel.

Testimonianza

“Le stufe Herschel si sono rivelate preziose per consentire ai nostri studenti di incontrarsi all’aperto anche quando fa più freddo. Hanno un aspetto estremamente attraente nei loro fissaggi appositamente progettati e hanno aggiunto all’estetica generale. Grazie anche al cordiale staff della Herschel che ci ha fornito una guida eccellente per aiutarci a far funzionare efficacemente i nostri piani”. Joe Elliot